Seleziona una pagina

ROSARIO DA COMBATTIMENTO ®

La vita di fede è un combattimento. Le tentazioni vanno combattute. Gli assalti del Maligno vanno combattuti. Per affrontare questo combattimento i buoni propositi da soli non bastano, serve un’armatura efficace. Diceva San Paolo:

«Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti. Prendete perciò l’armatura di Dio, perché possiate resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove» (Efesini 6, 10-20).

Collana-Rosario da Combattimento in Acciaio InoxIl combattimento spirituale richiede prudenza, umiltà, impegno, perseveranza. Bisogna rivestirsi dell’armatura di Dio e per farlo è necessario vivere di Fede. La Fede, tuttavia, deve essere “nutrita” e il nutrimento della Fede è una volontà corrispondente alla santa volontà di Dio. Per comprendere qual è la volontà di Dio e farla propria, però, bisogna vivere nella grazia e per poter accogliere la grazia e mantenerla viva nel proprio cuore c’è bisogno della preghiera, una preghiera semplice, costante, sincera.

Diceva padre Pio che il Rosario è un’arma. Ovviamente si tratta di un’arma particolare, poiché è un’arma della grazia e della pace, della virtù e della carità, un’arma della vita e dell’amore. Il Rosario è un’arma contro gli egoismi e le passioni, contro gli istinti e le tendenze cattive, contro le tenebre e le forze malvagie che operano a danno delle anime e a rovina degli uomini.

San Massimiliano Kolbe definiva il Rosario “una preghiera semplice e sublime”, “la spada” che ogni devoto di Maria dovrebbe brandire in difesa della propria vita spirituale, a richiamare la spada di Giuditta – eroico personaggio biblico – che tagliò la testa al terribile Oloferne salvando il suo popolo dalla distruzione.

Bisogna riconoscere che la Chiesa negli ultimi anni ha smesso di attingere al “repertorio dei riferimenti militari”: il cresimato non è più un “soldato di Cristo”, e durante il sacramento non riceve più la alapa militaris, ma una dolce carezza… È scomparso ogni richiamo alla “Chiesa militante” e la vita spirituale raramente viene vista al pari di un “combattimento spirituale”.

C’è in atto, forse, quella che alcuni hanno definito una “femminilizzazione” della Chiesa, tanto che un sacerdote della diocesi di Madison (Wisconsin), padre Richard Heilman, nell’intento di riportare i ragazzi, gli uomini, i mariti e i padri alla quotidiana recita del Santo Rosario, ha deciso di far riprodurre e distribuire un rosario sul modello di quello che veniva distribuito ai soldati della Prima Guerra mondiale, il cosiddetto Service Rosary. Ma non solo. Padre Heilman ha fatto di più: ha inviato 150 di questi rosari alle Guardie Svizzere Pontificie che lo hanno adottato come loro “arma spirituale”. Ha infatti dichiarato il Colonnello Christoph Graf, Comandante della Guardia Svizzera Pontificia, nel saluto alle nuove reclute in occasione della cerimonia di Giuramento del 6 maggio 2016:

«Un generoso donatore ci ha sorpresi con un regalo. Egli ha fatto pervenire alla Guardia Svizzera Pontificia l’arma più efficace che esista sul mercato: il Combat Rosary, letteralmente rosario per il combattimento. Subito è stato dato in dotazione a tutte le guardie. È importante che ritroviamo la via della preghiera, soprattutto la preghiera del Rosario» (clicca QUI per vedere il video del Comandante Graf mentre mostra il suo Rosario da Combattimento – min. 20:10).

Ora, quando si parla di Rosari da Combattimento® (Combat Rosary, Service Rosaries), solitamente si allude a una particolare tipologia di rosari estremamente resistenti, e per questo molto amati e diffusi anche tra gli sportivi e le forze armate e di polizia.

Il Rosario da Combattimento in Acciaio in vendita onlineI Soldier’s Rosaries originali – i cosiddetti Rosari del Soldato – furono prodotti a partire dal 1916 per i soldati americani che ne facevano richiesta e che erano coinvolti nella Prima Guerra Mondiale. Erano rosari realizzati con una catena a palline in ottone solitamente con una finitura nera. A volte era presente anche un piccolo teschio, il “memento mori“, a ricordare la caducità della vita umana. Al giorno d’oggi è molto difficile trovare uno di questi rosari in perfetto stato di conservazione: alcuni di questi si possono trovare in vendita su eBay, ma nella maggior parte dei casi hanno perso la loro finitura originale o hanno subito la sostituzione dei componenti (crocifissi, medaglie…).

Detto questo, ecco spiegata com’è nata l’idea di realizzare dei Rosari da Combattimento® anche qui in Italia. Come per padre Heilman, anche noi abbiamo sentito l’esigenza di realizzare degli strumenti di preghiera fortemente ancorati al tema della lotta spirituale; dei rosari che potremmo definire “virili”, ma non perché riservati agli uomini, piuttosto perché attraverso i simboli in essi contenuti (Crocifisso del Perdono, Medaglia Miracolosa, Medaglia di San Benedetto…), si fa un richiamo esplicito alle virtù della fortezza e del coraggio, della disponibilità al sacrificio in nome di un’ideale per il quale valga la pena di vivere e morire: Cristo Gesù.

Gli esclusivi Rosari da Combattimento® prodotti dalla MANENTE Rosari sono delle riproduzioni esatte dei rosari che venivano distribuiti ai soldati americani durante la Prima Guerra Mondiale: rosari particolarmente leggeri e resistenti, realizzati con una catena a palline in acciaio inox.

Ave Maria.

Acquista il Rosario da Combattimento®:
Vendita Rosari da Combattimento

Link interni:
MANENTE Rosari | Vendita Rosari
La Croce-Medaglia di San Benedetto
Corona Rosario a Maria che scioglie i nodi
Il Crocifisso del Perdono

 

Le recensioni dei clienti su:
Leggi le Recensioni per MANENTE Vendita Rosari su Google  Leggi le Recensioni per MANENTE Rosari su Trustpilot