Seleziona una pagina

CURA DEI PRODOTTI

Cura e pulizia delle Medaglie e dei Crocifissi in Lega di ZamaCura delle Medaglie Religiose e dei Crocifissi in Zama

Per quanto riguarda i componenti metallici (medaglie, Crocifissi) presenti nei nostri Rosari, benché le leghe utilizzate siano di buona qualità e nichel free, purtroppo questo non garantisce che la luminosità e la tonalità degli stessi si mantengano inalterati nel tempo: l’ossidazione è un processo chimico naturale a cui sono soggetti quasi tutti i metalli. Ciò nonostante, possiamo mettere in atto alcune accortezze che ci aiuteranno a preservare al meglio – e più a lungo – la lucentezza e la bellezza dei nostri prodotti.

Nel caso dei Rosari “indossabili” a mo’ di collana, ad esempio, è sempre bene indossarli una volta terminata la preparazione del make up: i peggiori nemici dei nostri Rosari, infatti, sono gli agenti acidi, come il sapone, i profumi, il trucco e anche il sudore. Inoltre, è sempre consigliabile riporre i nostri prodotti nei sacchetti o nelle scatoline apposite.

Molte delle medaglie, dei Crocifissi e delle crociere che adornano le nostre Corone del Rosario sono prodotti in lega di zama. La zama è una lega composta da 4 metalli: alluminio, rame, zinco e magnesio.

Con l’utilizzo e il passare del tempo anche i componenti in zama tendono un po’ a scurirsi, soprattutto se messi a costante contatto con la pelle. È un’alterazione chimica dovuta al fatto che la finitura esterna – la cosiddetta “galvanica” – subisce un processo ossidativo: una leggera patina si forma sulla superficie della lega di metallo, facendole perdere la lucentezza originale. Le cause possono essere molteplici: un PH della pelle leggermente acido, come pure il contatto con altri liquidi quali profumi, acqua di mare, prodotti chimici… A volte questo processo è irreversibile, e nulla si può fare per farlo regredire; in altri casi, invece, attraverso alcuni semplici metodi, è possibile attenuarlo.

Uno di questi – semplice ed economico – è quello di utilizzare una pezzetta di cotone imbevuta con un po’ di alcool etilico denaturato. Basterà strofinare la pezzetta sui componenti in zama (Croci, medaglie…) e subito verrà rimossa la patina scura di ossido. Un altro metodo è quello di utilizzare un comune dentifricio. Strofinate per circa 2 minuti una piccola quantità di dentifricio su entrambe le facce delle medaglie e dei Crocifissi: per farlo potete aiutarvi con un panno morbido o con uno spazzolino (quest’ultimo vi permetterà di raggiungere anche le parti più difficili). Passati circa 2 minuti, risciacquate e asciugate.


Cura e pulizia delle PIETRE DURE

PIETRA DURA:
PULIZIA CONSIGLIATA:
Corallo Strofinare solo con panno umido.
Tormalina Immergere in soluzione di acqua calda e sapone.
Opale Strofinare solo con panno umido.
Quarzo Immergere in soluzione di acqua calda e sapone.
Acquamarina Immergere in soluzione di acqua calda e sapone.
Turchese Strofinare solo con panno umido.
Perle d’Acqua Dolce Immergere in soluzione di acqua calda e sapone.
Lapislazzulo Strofinare solo con panno umido.
Granato Immergere in soluzione di acqua calda e sapone.
Rubino Immergere in soluzione di acqua calda e sapone.
Zaffiro Immergere in soluzione di acqua calda e sapone.

 

Link interni:
MANENTE Rosari | Vendita Rosari Roma
La Croce-Medaglia di San Benedetto
Rosario a Maria Ss. delle Milizie
Come si recita il Rosario?

 

Le recensioni dei clienti su:
Leggi le Recensioni per MANENTE Vendita Rosari su Google  Leggi le Recensioni per MANENTE Rosari su Trustpilot